utenti collegati
SEI IN > VIVERE TORINO > CRONACA
articolo

Infermieri 118 dimenticano farmaci in ospedale, morto un bambino

1' di lettura
773

eliambulanza

Un bambino di 2 anni è morto annegato nella piscina di casa. Dopo una settimana dalla scomparsa è emerso un terribile retroscena. 

Lorenzo Appierto di Rivarossa era già in fin di vita quando i medici del 118 arrivati con l\'eliambulanza hanno cercato in tutti i modi di rianimarlo, ma per il piccolo non c\'è stato nulla da fare.


Così sembrava a tutti, fino a giovedì, quando ai genitori del piccolo è stata recapitata una lettera anonima. Una lettera sconvolgente che rivela un errore madornale commesso dai medici del 118 che quel giorno dovevano soccorrere il loro bambino.


Nell\'eliambulanza non c\'erano i medici salvavita, quelli che spesso riescono a risolvere un elettrocardiogramma piatto in vita. Quel giorno l\'equipe, che conferma e non smentisce l\'accaduto, ha dimenticato il tutto a Torino.


Lorenzo è morto a 2 anni, lasciando un rimpianto immenso ai suoi genitori, quello che oggi, poteva essere ancora qui con loro.


Proprio nei giorni in cui si discute sulla valenza dei test d\'ingresso alla facoltà di Medicina, un caso terribile come questo dimostra che la preparazione, utile o inutile che sia, per fare certi lavori non è mai troppa.



eliambulanza

Questo è un articolo pubblicato il 06-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 06 settembre 2008 - 773 letture