utenti collegati
SEI IN > VIVERE TORINO > CULTURA
articolo

Torino: weekend dedicato ai lettori per strada

2' di lettura
1080

libri

La Festa dei lettori, nata nel 2005 e promossa dall\'Associazione Presìdi del libro, si estende di anno in anno sul territorio nazionale.

La quarta edizione vede coinvolte quattordici regioni: Puglia, Emilia Romagna, Basilicata, Sardegna, Campania, Sicilia, Liguria, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Abruzzo, Lombardia e Piemonte, che fin dalla sua ideazione ne è stato protagonista.


L\'ultimo sabato di settembre biblioteche, presìdi del libro, librerie, associazioni, scuole festeggiano il libro e i lettori con modalità originali e insolite. I luoghi della lettura si aprono anche a chi di solito non li frequenta e i libri vengono portati nelle strade, nei negozi, nei parchi.


Quest\'anno in Piemonte la Festa coinvolge tutte le province; le località che si mettono in rete per promuovere la lettura sono sensibilmente aumentate rispetto alle precedenti edizioni: settantacinque comuni del Piemonte festeggiano insieme il 27 settembre e nei giorni immediatamente precedenti o successivi.


A Torino il 27 e 28 settembre nell\'ambito della Festa dei Lettori si svolge la manifestazione Portici di carta: una libreria lunga due chilometri costituita da centoventi librerie di Torino e provincia attraversa la città.


I portici di via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice ospitano libri, librai, scrittori e, soprattutto, lettori. Il segno che contraddistingue la Festa dei Lettori è il radicamento sul territorio: ciascun presidio o biblioteca o libreria conosce la propria realtà e si rapporta con essa. Le iniziative sono diverse e singolari e d\'altra parte creano anche la possibilità di dare vita a percorsi comuni. In alcune città le biblioteche collaborano presentando lo stesso libro o il medesimo progetto.


A Novi Ligure librerie e biblioteca scendono in piazza per organizzare \" Portici di carta in miniatura.\" Ad Avigliana Davide Longo presenta i suoi libri dedicati alla montagna; a Rivalta; libri che parlano di alberi vengono letti in mezzo agli alberi di un vivaio, alcuni festeggiano con la \"bibliotteria\" e altri con l\'\"aperitivo letterario\".


A Novara si ricorda Mario Soldati con la presentazione di un suo libro recentemente rieditato e Carlo Dionisiotti con una mostra bibliografica in occasione del centenario della nascita. A Sant\'Antonino di Susa si legge Dante Alighieri, a Rivalta Lucrezio. Numerose sono le biblioteche che attuano un\'apertura straordinaria per accogliere anche chi non è abituato a frequentarle.


Tante le iniziative per i più piccoli, dalle letture a voce alta degli adulti, all\'organizzazione di laboratori e giochi, mentre per bambini e ragazzi, nelle scuole di ogni ordine e grado della regione venerdì 26 settembre, si aspetta la Festa dei lettori, leggendo a voce alta dalle 10,00 alle 10,30 con l\'iniziativa \"Leggiamoci forte\".


Giunta alla terza edizione l\'iniziativa, che vede protagonisti studenti e insegnanti, coinvolge quest\'anno oltre al Piemonte altre tre regioni: Puglia, Sardegna e Calabria. Gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori invece è richiesto di partecipare come volontari a Portici di carta, in cambio riceveranno una t-shirt dell\'iniziativa e un buono-libro del valore di dieci euro.



libri

Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 settembre 2008 - 1080 letture