Anche a Torino sequestrati biscotti cinesi

biscotti 1' di lettura 26/09/2008 - Dopo lo stop delle importazioni, continuano i controlli per evitare che sulle tavole degli italiani finiscano cibi contaminati da melamina, come è accaduto in Cina. 

La paura e le conseguenti vittime delle intossicazioni provocate dalla melamina, sostanza tossica contenuta nel latte in polvere di provenienza cinese, hanno portato gli agenti di Polizia di Torino a controllare gli esercizi di Porta Palazzo per evitare che tali prodotti siano venduti al pubblico.

Giovedì mattina gli agenti della Polizia Municipale hanno sequestrato in un negozio di alimenti cinesi all\'inizio di corso Giulio Cesare 46 pacchi di biscotti contenenti latte in polvere cinese e non etichettati secondo quanto previsto dalla legge.

I biscotti sono stati subito tolti dalla vendita e il negozio sarà controllato, insieme agli altri della zona, dai vigili che si occupano della triste vicenda che fortunatamente in Italia non ha fatto vittime, ma in Cina ha già ucciso quattro bambini e intossicati circa 53.000.

di Alessandra Tronnolone
redazione@viveresenigallia.it




Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 settembre 2008 - 634 letture

In questo articolo si parla di cronaca, alessandra tronnolone, torino, latte cinese, biscotti, melamina





logoEV