utenti collegati
SEI IN > VIVERE TORINO > CRONACA
articolo

Sospettato di 4 rapine, in carcere 41enne

1' di lettura
156

Personale del Commissariato Mirafiori, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha eseguito una misura cautelare in carcere nei confronti di un cittadino italiano di 41 anni, gravemente indiziato di avere commesso 4 rapine in danno di una farmacia e si una sala scommesse ubicate nel quartiere “Mirafiori”.

L’uomo era stato tratto in arresto dagli agenti del Commissariato ad inizio maggio per un tentativo di rapina in una sala scommesse. La prontezza della dipendente nel dare l’allarme aveva permesso ai poliziotti di fermare l’uomo nell’immediatezza dei fatti. L’attività di indagine, condotta anche attraverso una approfondita analisi dei filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti negli esercizi commerciali colpiti ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato, il quale si sarebbe reso responsabile, nelle settimane antecedenti al suo arresto, di tre rapine, tutte nella stessa farmacia, e di un altro atto predatorio in una sala scommesse, la stessa che avrebbe poi tentato di rapinare a inizio maggio. Nel caso della rapina della sala scommesse, l’indiziato si sarebbe impossessato della somma di 11000 euro.

Il procedimento penale si trova attualmente nella fase delle indagini preliminari, ferma pertanto la presunzione di non colpevolezza dell’indagato.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Torino.
Per ricevere le notizie principali via Whatsapp iscritviti al nostro canale oppure aggiungere il numero 376.0319489 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per le ricevere le notizie principali via Telegram cerca il canale @viveretorino o cliccare su t.me/viveretorino. Per le ricevere tutte le notizie via Telegram cerca il canale @viveretorino2 o cliccare su t.me/viveretorino2.


Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2022 alle 11:48 sul giornale del 10 giugno 2022 - 156 letture






qrcode