utenti collegati
SEI IN > VIVERE TORINO > CULTURA
comunicato stampa

Vita immaginaria, dal 9 al 13 maggio torna il Salone Internazionale del Libro

3' di lettura
22

Vita immaginaria è il tema della XXXVI edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino che torna al Lingotto Fiere da giovedì 9 a lunedì 13 maggio. Cinque giorni per tracciare parole nuove, sguardi sul mondo e, soprattutto, vite immaginarie.

Il programma sta prendendo forma e sarà reso pubblico nella sua interezza a marzo, ma la presentazione dell’edizione 2024, la prima sotto la nuova direzione di Annalena Benini, che si è svolta questa mattina nel Foyer del Toro del Teatro Regio è stata l’occasione per svelare il tema insieme ad alcune anticipazioni. Ad esempio, alcuni degli incontri-evento nell’ambito delle sette sezioni affidate a scrittori, scrittrici, intellettuali e artisti, ognuna dedicata a un tema rilevante e centrale per il Salone, che costituiranno una delle novità più salienti.

“Stiamo lavorando per offrire ai nostri visitatori una fiera fruibile, accogliente e rinnovata – ha detto Silvio Viale, Presidente dell’Associazione Torino, la Città del Libro -. I grandi ospiti d’onore di quest’anno saranno la lingua tedesca, in collaborazione con le istituzioni culturali di Austria, Germania e Svizzera, e la Regione Liguria, straordinaria eccellenza del nostro paese e così “vicina” a noi torinesi, non soltanto fisicamente. I protagonisti assoluti però sono e saranno sempre gli editori e con loro gli editor, le agenzie letterarie, i bibliotecari, i librai e tutte le lettrici e i lettori che come ogni anno troveranno nel Salone il palcoscenico ideale per confrontarsi e crescere insieme”.

“Il Salone internazionale del Libro di Torino – ha detto il Sindaco Stefano Lo Russo, alla presentazione insieme all’assessora alla Cultura Rosanna Purchia – è da sempre un punto di riferimento per i lettori e gli editori da tutto il mondo e per chiunque pensi che la diffusione della cultura sia un valore fondamentale. Per i torinesi e per Torino è un appuntamento irrinunciabile e lo sarà ancora di più in questa sua XXXVI edizione, la prima sotto la guida della direttrice Annalena Benini, che si preannuncia ricca di novità, ospiti e iniziative come il Salone Off, che da vent’anni si propone di portare l’atmosfera e gli eventi del Salone anche fuori dai padiglioni del Lingotto, in tanti quartieri della città. Saranno come sempre – ha concluso- cinque giorni di grande coinvolgimento all’insegna dei libri e della cultura”.

La lingua ospite sarà quella tedesca con il titolo Literatur Parade mentre la Regione ospite sarà la Liguria, rappresentata dal presidente Giovanni Toti, intervenuto per i saluti istituzionali.
Molte le iniziative collaterali in programma, a partire da quelle dedicate ai più giovani. Come ‘Un libro, tante scuole’, progetto di lettura condivisa che vedrà oltre 7mila studenti in tutta Italia dedicarsi alla lettura di ‘Cime tempestose’ di Emily Brontë o il premio ‘Nati per Leggere’ dedicato alle scuole per l’infanzia.

I biglietti sono in vendita da oggi su salonelibro.it e Vivaticket.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Torino.
Per ricevere le notizie principali via Whatsapp iscritviti al nostro canale oppure aggiungere il numero 376.0319489 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per le ricevere le notizie principali via Telegram cerca il canale @viveretorino o cliccare su t.me/viveretorino. Per le ricevere tutte le notizie via Telegram cerca il canale @viveretorino2 o cliccare su t.me/viveretorino2.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2024 alle 12:56 sul giornale del 17 febbraio 2024 - 22 letture






qrcode