utenti collegati
SEI IN > VIVERE TORINO > ATTUALITA'
articolo

Ampliamento della rete ciclabile, tutti i progetti conclusi

4' di lettura
94

13 le zone in cui si è intervenuti per rendere la mobilità sostenibile più sicura e diffusa. Molti incroci sono stati realizzati con l’inserimento delle segnalazioni podotattili per ipovedenti.

Via Gorizia
La ciclabile è stata realizzata con due corsie affiancate ai marciapiedi con uno spazio di separazione dai parcheggi auto, nel tratto di via Tolmino è stata tracciata in parte come corsia ciclabile e parte come strada condivisa. Sono state realizzate banchine di protezione in corrispondenza degli incroci stradali, nuove banchine delle fermate dei mezzi del trasporto pubblico locale con relativo innalzamento della sede stradale per il passaggio della ciclabile tra marciapiede e nuova fermata.

Via Nizza
Tratto di pista ciclabile per il completamento dell’asse di via Nizza. La pista, realizzata su sede stradale, è un percorso bidirezionale affiancato al marciapiede est. L’intervento ha realizzato banchine di protezione per la ciclabile agli incroci stradali, nasi e scivoli pedonali in corrispondenza degli attraversamenti delle vie laterali.

Via Lancia
La pista ciclabile che collega Parco Ruffini con corso Mediterraneo, è una pista bidirezionale su sede stradale affiancata al marciapiede nord, protetta da un cordolo che la separa dalla viabilità. Il progetto è stato completato con le opere di segnaletica orizzontale e verticale.

Corso Svizzera
L’intervento ha visto la realizzazione di percorsi di collegamento su carreggiata/marciapiede nel tratto tra corso Tassoni, da corso Regina Margherita e via Pianezza fino all’intersezione con via Nole, su ambo i lati tramite la riorganizzazione della sosta di linea, a protezione del percorso ciclabile e l’adiacente camminamento.
Sono state inoltre previste la ricollocazione di paline semaforiche con conseguente adeguamento degli impianti semaforici già esistenti e la realizzazione delle banchine di fermata del trasporto pubblico locale e ripasso della segnaletica orizzontale e completamento segnaletica verticale.

Piazza Marmolada
La ciclabile nel primo tratto percorre corso Racconigi da piazza Marmolada a largo Tirreno con due monodirezionali affiancate ai marciapiedi. Sono state realizzate due fermate dei trasporti pubblici per consentire il passaggio in sicurezza della bicicletta separato dai pedoni. Da Largo Tirreno a corso Montelungo la ciclabile è in bidirezionale protetta da banchine e cordoli.

Strada Cuorgnè
La ciclabile complessiva è una bidirezionale, in corrispondenza del cavalcavia è collocata sulla carreggiata ovest, sul tratto successivo alla rotatoria la ciclabile prosegue come asse bidirezionale e collega il quartiere di Falchera e il capolinea della linea 4. Successivamente realizza il collegamento con stazione Stura tramite un percorso condiviso di strada ciclabile fino a via Sant’Elia dove la ciclabile è già realizzata e collega alla stazione Stura e a corso Romania.

Corso Vercelli
La ciclabile è stata realizzata come bidirezionale sulla banchina alberata sud – sud/est, affiancata al marciapiede e i parcheggi sono stati traslati in linea su strada. L’intervento ha realizzato, lungo i vari tratti dell’asse, il rifacimento e/o adeguamento degli incroci con l’ampliamento degli scivoli pedonali per il passaggio separato e dedicato a pedoni e biciclette, nel tratto oltre l’attraversamento della Stura si è realizzato l’ampliamento del marciapiede esistente verso l’area verde in modo da ottenere un percorso dedicato separato tra pedoni e bici.

Via Lanzo
La ciclabile è stata realizzata con due assi mono-direzionali, affiancati ai marciapiedi esistenti, uno spazio di franco per i pedoni e il parcheggio auto in linea. Con il progetto si sono ampliati anche i marciapiedi in corrispondenza degli attraversamenti pedonali delle vie laterali, si sono realizzate le nuove banchine delle fermate dei mezzi del Trasporto Pubblico. In corrispondenza degli incroci si è separato il percorso ciclabile dalla viabilità mediante banchine di protezione.

Via Giordano Bruno
L’intervento ha visto il completamento e la realizzazione di pista ciclabile bidirezionale sul lato Est della via, nel tratto da corso Sebastopoli a Via Filadelfia, collocata su carreggiata, adiacente al marciapiede con parziale riorganizzazione della sosta in linea a protezione del percorso ciclabile e camminamento.

VIa Nole
L’intervento ha visto il completamento della pista ciclabile bidirezionale sul lato Nord della via, adiacente al marciapiede con parziale riorganizzazione della sosta in linea a protezione del percorso ciclabile e camminamento.
E’ stato anche realizzato un attraversamento pedonale rialzato in prossimità dell’intersezione con via Balangero con l’adeguamento del tratto di marciapiede di fronte all’area verde in modo da garantire la sicurezza e la continuità del percorso pedonale e ciclabile.

Corso Peschiera, Corso Regina Margherita, Corso Potenza
I progetti hanno visto la realizzazione di controviali ciclabili attraverso la manutenzione del manto stradale, inserimento sugli incroci di banchine a protezione di biciclette e pedoni, abbattimento barriere architettoniche, ove occorre, e la realizzazione di adeguata segnaletica verticale ed orizzontale di indicazione delle aree e/o corsie ciclabili.



Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2024 alle 00:00 sul giornale del 04 giugno 2024 - 94 letture






qrcode