utenti collegati
SEI IN > VIVERE TORINO > CULTURA
comunicato stampa

"Nessuno mi può giudicare", la presentazione del romanzo di Marcello Vitale

2' di lettura
74

Il presidente Marcello Vitale torna nella “sua” Torino, quella contestataria della sua giovinezza e dei suoi primi incarichi, per la presentazione del suo romanzo

Martedì 25 giugno 2024, alle ore 18, presso il locale storico torinese Querio, fondato nel 1858 e sito in via Cernaia, 22/2, Marcello Vitale, Presidente Aggiunto Onorario della Corte di Cassazione, presenta il suo romanzo: Nessuno mi può giudicare. L’incontro, presentato dalla curatrice editoriale Loredana Cella, vedrà la partecipazione dell’autore, di Camilla Nata, nota giornalista di Rai3 Piemonte; Elena D'Ambrogio Navone, giornalista e scrittrice; e di Giampiero Leo, Consigliere di indirizzo della CRT con delega alla Cultura.

L’illuminato giudice Marcello Vitale porta il suo sguardo nella Torino contestataria della sua giovinezza, e inventa – da gemme e radici di realtà – una trafelata ma pur felice vicenda amorosa (e insieme disfida antropologico-culturale, duello psico-sociologico, schermaglia erotica, anche) con una indimenticabile figura di ragazza, di giovane donna libera e coraggiosa, implacata e implacabile contro le ipocrisie e le sopraffazioni della Società e dei suoi Leviatani (o più modesti gendarmi, parassiti, lacchè).

Marcello Vitale (Nicastro, CZ, 1939) è Presidente Aggiunto Onorario della Corte di Cassazione e già Presidente della Prima Sezione Penale della Corte di Appello di Roma. Ha iniziato la sua carriera a Torino negli anni della contestazione studentesca quale Sostituto Procuratore della Repubblica. In Calabria, dove ha svolto le funzioni di titolare della Corte di Assise di Catanzaro e di Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, si è occupato di numerosi procedimenti a carico di pericolose Organizzazioni Criminali di stampo mafioso riportando gravi minacce. È stato Presidente della Giunta Distrettuale A.N.M. della Magistratura Calabrese. È autore di nove raccolte di poesie e di tre romanzi, di cui due gialli del genere legal thriller.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2024 alle 15:35 sul giornale del 10 giugno 2024 - 74 letture






qrcode