utenti collegati
...

Solo un paio di scrivanie e un banco in disuso è il danno causato dal principio di incendio che si è sviluppato venerdì 5 aprile al piano terra della manica della succursale dell'istituto Bosso-Monti, situata in via Moretta a Torino.


...

I militari del ROS e del Comando Provinciale di Torino hanno arrestato 9 persone che, secondo i numerosi elementi raccolti, sono accusate dei reati di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, riciclaggio, estorsione, ricettazione e detenzione illegale di armi





...

I Carabinieri della Compagnia San Carlo hanno arrestato un ventinovenne che a ridosso del fine settimana soggiornava in una camera di un Bed and Breakfast in compagnia di un grosso quantitativo di sostanza stupefacente mista tra metanfetamina, oppio, hashish e cocaina e 14.000 euro in contanti



...

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino hanno arrestato un quarantenne di albanese trovato in possesso di oltre 31 kg di cocaina pura, destinata allo smercio nelle Regioni del nord Italia, principalmente in Piemonte.


...

Come intende intervenire la Regione, anche attraverso i suoi organismi di controllo, per garantire la salute e la sicurezza degli abitanti della Val di Susa, a fronte del mancato rispetto delle prescrizioni relative al traffico dei camion dal cantiere di San Didero?



...

Durante un servizio in borghese inserito all’interno di un’attività di controllo del complesso residenziale ATC (Agenzia Territoriale per La Casa) di via Aosta 31, gli agenti della Polizia Locale hanno intercettato un occupante abusivo, dedito ad attività di spaccio di sostanze stupefacenti.





...

Ancora pesanti le conseguenze del maltempo delle ultime 48 ore sulla viabilità provinciale. La situazione è comunque in miglioramento.




...

I Carabinieri della Compagnia San Carlo hanno arrestato un ventiduenne di origine centro africana, senza fissa dimora, trovato in possesso di 58 dosi tra eroina e crack.














...

Personale del ROS dei Carabinieri e della DIGOS della Questura di Bologna, con il supporto del Raggruppamento Operativo Speciale di Roma e della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, hanno proceduto all'esecuzione di un decreto di perquisizione, emesso dal Procuratore Distrettuale Dr. Giuseppe Amato e dal P.M. Dr. Stefano Dambruoso della Direzione Distrettuale Antimafia ed Antiterrorismo della Procura della Repubblica di Bologna, nei confronti di 18 soggetti di origine nord africana, dimoranti nelle province di Bologna, Brescia, Como, Fermo, Ferrara, Lecco, Macerata, Teramo, Palermo, Perugia, Roma, Torino, Trento e Udine.